Il Futuro del Trentino, dalle promesse ai rischi: l’insostenibile leggerezza della “transizione ecologica”

Quattro incontri per conoscere meglio i progetti rilanciati sul nostro territorio per intercettare i finanziamenti del Recovery Fund, con uno speciale approfondimento sul progetto della Circonvallazione di Trento e Rovereto, uno dei lotti prioritari della tratta alta velocità in Trentino.

Leggi tutto: Il Futuro del Trentino, dalle promesse ai rischi: l’insostenibile leggerezza della “transizione...

Banchetti informativi NOTAV a Trento e Rovereto 20/02/2021

 

Il coordinamento trentino NOTAV ha indetto due banchetti informativi per sabato 20 febbraio 2021 in piazza Dante a Trento dalle 9.30 alle 12.30 e in largo Caduti delle Foibe a Rovereto dalle ore 10.00 fino alle 12.00 circa.

A Trento verrà distribuito anche il testo sul "Futuro di Trento in discontinuità col passato", disponibile anche su questo sito in un apposito articolo; a Rovereto verranno esposti manifesti e distribuiti volantini informativi sulla contrarietà alla grande opera.

 

 

Lettera ai medici

Il coordinamento Trentino NOTAV ha predisposto ed inviato ai medici della Provincia di Trento ed anche ad  associazioni che si occupano di salute ambientale un documento nel quale si richiede un parre medico sulle possibili conseguenze che potrebbe causare la costruzione della nuova ferrovia ad alta velocità Verona-Brennero.

E' stato anche deciso di portare al proprio medico di base copia della lettera in quanto come figura medica professionale è la più vicina alla popolazione e quindi in grado di rilevare per prima delle patologie probabilmente legate alla presenza dei cantieri.

Leggi tutto: Lettera ai medici

No tav: è il momento di esserci - com. del 28/11/2020

 

NoTAV : è il momento di esserci

 

Mentre è sempre più evidente che il saccheggio della natura provoca disastri, tra cui l’attuale epidemia da Covid-19.

Mentre la Sanità è al collasso a causa di trent’anni di tagli e di privatizzazioni, e migliaia di persone faticano ad arrivare a fine mese, si investono miliardi di euro in opere inutili e devastanti come il TAV.

Mentre ci hanno raccontato per mesi che l’emergenza da Covid avrebbe dovuto cambiare il nostro approccio agli altri, alla società, all’ambiente, Confindustria e politica istituzionale procedono sulla stessa strada disastrosa, ma a velocità raddoppiata.

Leggi tutto: No tav: è il momento di esserci - com. del 28/11/2020